d f i Suche öffnen
Logo Erbprozent IT Logo Erbprozent DE Logo Erbprozent FR
Fondazione svizzera per la promozione intergenerazionale
della cultura da parte della società civile

Aree tematiche delle domande frequenti

Qui trovate le risposte alle domande più frequenti suddivise per aree tematiche.

Non trovate la risposta alla vostra domanda? Allora rivolgetevi direttamente al nostro ufficio. Saremo lieti di rispondere.

Promessa di eredità e testamento

Devo già avere un testamento per fare la promessa di eredità?

No. Anche chi non ha ancora stilato un testamento può fare una promessa di eredità a LASCITO PRO CULTURA.

Posso revocare la promessa di eredità?

Come tutte le disposizioni testamentarie, anche la promessa di eredità può essere annullata in qualsiasi momento.

Chi può fare una promessa di eredità?

Chiunque può partecipare, indipendentemente dall’età e dalla situazione patrimoniale. Ai sensi del principio partecipativo, un obiettivo della Fondazione è proprio quello di disporre di promesse di eredità di natura intergenerazionale provenienti da un’ampia fascia di popolazione.

Che parte del mio patrimonio è interessata dal lascito?

L’1 % o più del futuro patrimonio personale. Di regola è l’inventario di successione a definire l’ammontare del lascito dopo il decesso. La bassa percentuale dell’1 % non pregiudica le porzioni legittime.

Possono essere lasciati in eredità anche i debiti?

Nel caso del LASCITO PRO CULTURA, dal punto di vista giuridico si tratta di un legato, che comprende solo componenti positivi.

Posso fornire il mio contributo mentre sono ancora in vita e vedere che effetto avrà?

Sì, è possibile sotto forma di pre-lascito. In questo caso, invece di una promessa di eredità la Fondazione beneficia di un contributo da parte di un donatore che è ancora in vita. Chi accorda un pre-lascito fa parte della comunità dei testatori.

Non dispongo di una grande patrimonio, posso partecipare comunque?

Un pilastro dell’idea di LASCITO PRO CULTURA è proprio il fatto che chiunque può partecipare, a prescindere da età, sesso, patrimonio e status sociale. L’1% è una quota uguale per tutti: si tratta solo di una minima parte dell’eredità.

Sono troppo giovane, le questioni legate all’eredità mi sono del tutto estranee!

Ai sensi del principio della promozione culturale intergenerazionale, le promesse di eredità da parte di persone giovani sono più che benvenute. Esse infatti spianano la strada agli interessi delle generazioni più giovani, affinché confluiscano nello sviluppo del profilo della Fondazione.

Al momento non voglio occuparmi della questione dell’eredità nella sua interezza, quindi non sono in grado di fare una promessa di eredità a favore di LASCITO PRO CULTURA.

Potete comunque fare una promessa di eredità. La promessa di eredità completa le eventuali disposizioni testamentarie future.

Testatori

Come vengono informati e coinvolti i testatori?

La Fondazione istituisce una comunità di testatori funzionante e attiva. I ritmi e le forme di partecipazione corrispondono alle esigenze concrete.

Finanziamento

Come viene finanziata la costituzione e la gestione della Fondazione?

La costituzione della Fondazione è garantita grazie a contributi unici delle autorità pubbliche e di fondazioni private. I contributi pervenuti attraverso le promesse di eredità sono impiegati unicamente a favore della promozione culturale.

Cosa succede se la Fondazione non riceve il sostegno necessario per poter perseguire il proprio obiettivo?

Il finanziamento della fase di costituzione è garantito. Nel caso in cui le partecipazioni non dovessero essere sufficienti allo sviluppo e alle future attività, tutti i testatori ne saranno informati e tutte le promesse di eredità perderanno la loro validità.

Fondazione

La Fondazione è assoggettata all’imposta sul valore aggiunto?

La Fondazione è esonerata dal pagamento dell’IVA.

La Fondazione accetta anche donazioni?

La Fondazione è aperta a donazioni da parte di persone giuridiche e private. Le donazioni sono destinate al finanziamento della gestione della Fondazione. La Fondazione tuttavia non è un’organizzazione di raccolta fondi in senso stretto.

Attribuzione

Come vengono distribuiti i soldi?

La Fondazione arricchisce il panorama della promozione culturale esistente e si basa sul concetto della partecipazione: i testatori possono essere coinvolti e sono parte della comunità. La Fondazione concepisce e discute le commissioni e gli strumenti futuri in occasione di forum che si svolgono due volte all’anno e sono aperti ai testatori. Non possono essere presentate richieste.

Chi riceverà i soldi?

L’accesso deve essere il più aperto possibile. In linea di principio, tutti i progetti legati alla cultura nelle sue varie forme e nei luoghi più disparati devono poter beneficiare del sostegno della Fondazione.

LA CULTURA COME EREDITÀ

La Fondazione LASCITO PRO CULTURA vi dà la possibilità di impegnarvi in favore della vita culturale delle generazioni future. Con una promessa di eredità potete destinare l’1 % del vostro patrimonio alla cultura, contribuendo a decidere come verranno utilizzate le risorse. Oppure potete sostenere LASCITO PRO CULTURA in altro modo, ad esempio con un pre-lascito o un contributo versato regolarmente.

È semplicissimo ed efficace.

Statement

«Mit dem Erbversprechen kann das Feuer der ­Kultur weitergegeben werden!»

NADJA RÄSS, JODLERIN, MITGLIED DER GESCHÄFTSLEITUNG KLANGWELT

Statement

«Ich habe immer mein Publikum gefunden, das war mir wichtig. Doch ohne Förderung von verschiedenster Seite hätte ich meinen künstlerischen Weg nicht so erfolgreich gehen ­können. Schön, ERBPROZENT KULTUR trägt dazu bei, dass in der Kunst weiterhin geforscht und experimentiert werden kann.»

IRÈNE SCHWEIZER, JAZZMUSIKERIN

INSCRIZIONE Newsletter